La nostra attività scolastica inizia nel 1991 con l’istituzione di una scuola materna denominata “Peter Pan”. La scuola opera fino all’anno scolastico 1999/2000 con lo status di scuola autorizzata. Negli anni successivi l’Istituto è stato costantemente orientato ad accrescere i propri standard e a migliorare la propria offerta formativa.

Alcuni momenti possono testimoniare l’impegno profuso su diversi fronti:

A. S. 2000/2001, riconoscimento di scuola dell’infanzia paritaria;
– A. S. 2006/2007, apertura scuola primaria e riconoscimento di scuola paritaria;
– settembre 2018, trasferimento nella nuova sede in via S. Pertini;
– settembre 2019, avvio del corso di scuola secondaria di primo grado.

Fin dall’inizio il nostro istituto si è posto come un valido punto di riferimento per molte famiglie, venendo incontro alle loro esigenze e alle loro aspettative, nonché ai bisogni formativi ed educativi dei loro bambini. Il nostro Istituto è sempre stato attento alle necessità del territorio e alla complessità del momento storico–sociale, alla luce degli attuali fenomeni di mondializzazione, di pluralismo culturale a vari livelli, della cultura dei mass-media con cui la personalità del bambino deve misurarsi, nel contesto del processo di rinnovamento della Scuola Italiana.
Fin dall’inizio della nostra attività ci siamo caratterizzati come comunità educante, in cui gestore, operatori e genitori costituiscono il soggetto educativo unitario e sono corresponsabili, pur con funzioni diverse, nella proposta e della condizione educativa.

FINALITÀ E SCELTE EDUCATIVE

La finalità del primo ciclo di istruzione è la promozione del pieno sviluppo della persona. La scuola concorre con le altre istituzioni a rimuovere ogni ostacolo alla frequenza scolastica, previene l’evasione dell’obbligo, combatte la dispersione, cura l’integrazione degli alunni disabili e stranieri.
Fin dai primi anni del percorso formativo, la scuola svolge un fondamentale ruolo educativo e di orientamento fornendo all’alunno l’occasione per capire se stesso, per prendere consapevolezza delle sue potenzialità e risorse, per progettare nuove esperienze e verificare gli esiti conseguiti. Il compito specifico del primo ciclo è quello di promuovere l’alfabetizzazione di base attraverso l’acquisizione dei linguaggi simbolici che costituiscono la struttura della nostra cultura in un orizzonte allargato alle culture altre con cui conviviamo. E’ compito peculiare di questo ciclo scolastico, porre le basi per l’esercizio della cittadinanza attiva potenziando ed ampliando gli apprendimenti promossi nella scuola dell’infanzia. Obiettivi irrinunciabili dell’educazione alla cittadinanza sono la costruzione del senso di legalità e lo sviluppo di un’etica della responsabilità che si realizzano nel dovere di scegliere ed agire e che implicano l’impegno di elaborare idee e promuovere azioni finalizzate al miglioramento continuo del proprio contesto di vita.

Il primo ciclo, nella sua articolazione di scuola primaria e secondaria di primo grado, persegue efficacemente le finalità che gli sono assegnate nella misura in cui si costituisce come un contesto idoneo a promuovere apprendimenti significativi e a garantire il successo formativo per tutti gli alunni.
L’Istituto Paritario “Scuola Insieme” ha elaborato il Curricolo di Istituto alla luce delle “Indicazioni Nazionali per il curricolo della Scuola dell’infanzia e del primo ciclo di Istruzione”. Il testo è entrato in vigore con il D.M. n. 254 del 16 nov. 2012 e sostituisce sia le Indicazioni Nazionali del 2004 che le Indicazioni per il Curricolo del 2007. Questa normativa presenta un curricolo basato sulle competenze: ribadisce il riferimento al quadro Europeo delle competenze chiave dell’apprendimento permanente; indica il profilo formativo dello studente in uscita dal primo ciclo
di istruzione, stabilisce il curricolo verticale dai 3 agli 11 anni, come continuità effettiva.